Barbara Borghi, Gianluca Cecere, Umberto Soprano: ecco i campioni che entrano nella Nazionale Italiana di Pasticceria in vista dei Mondiali nel 2019

Milano, 1 marzo 2018. Barbara Borghi, Gianluca Cecere, Umberto Soprano: questi i nomi dei vincitori del Campionato Italiano di Pasticceria, Gelateria e Cioccolateria, organizzato dalla FIPGC che si è tenuto presso la fiera del Tirreno CT a Massa Carrara.

80 pasticcieri in gara provenienti da tutta Italia, 3 difficili prove da superare, con in palio non soltanto il titolo di miglior pasticcere italiano, ma anche la possibilitaÌ€ di andare a difendere il tricolore ai Mondiali di Pasticceria del 2019. I tre campioni hanno conquistato l’attenta, scrupolosa e esigente giuria con le loro preparazioni golose e originali.

‘Sono molto orgoglioso per il talento mostrato da tutti i partecipanti a questi Campionati Italiani. I vincitori hanno mostrato impegno, tecnica e creativitaÌ€ straordinari, uniti all’impegno e all’accuratezza nei particolari, afferma Roberto Lestani, Presidente FIPGC. Questo peroÌ€ non eÌ€ un punto di arrivo, ma solo il punto di partenza, perché ora i tre campioni diventano, da oggi, la squadra che vestiraÌ€ la maglia azzurra al Mondiale che si terraÌ€ nel 2019 in occasione di Host Milano’.

Umberto Soprano, 27 anni, di Latina, ha trionfato con l’opera che ha chiamato ‘Dinamite’, alta ben 150cm: una rappresentazione allegorica dei mitici personaggi Wile E. Coyote e Road Runner dei Looney Tunes. Con zucchero colato, zucchero soffiato, zucchero patinato e pastigliaggio modellato a legno, Umberto ha spiazzato la giuria e la concorrenza ed eÌ€ riuscito a imporsi come vincitore assoluto nella categoria ‘zucchero artistico e dessert al piatto’.

Gianluca Cecere, 28 anni, ha stupito i giudici con una pieÌ€ce in cioccolato dal nome ‘Gelosia immortale’. Originario di Marano, vicino a Napoli, eÌ€ il vincitore assoluto nella Categoria ‘cioccolato e praline’. L’accostamento particolare del cioccolato a ingredienti come yuzo, theÌ€ verde, lampone e wasabi, e l’imponenza dell’opera alta oltre 155cm, hanno decretato il suo successo e la conquista della Coppa Italia.

Barbara Boghi, 45 anni, Milanese, ha vinto con ‘La ragazza della neve’. Realizzata in pastigliaggio classico e colato, fiori in zucchero e isolmalto, la scultura mostra spettacolari giochi di forme e trasparenze. Il rigore nei dettagli e l’estrema precisione nella sua manualitaÌ€ hanno decretato la vittoria assoluta nella categoria ‘scultura in pastigliaggio e torta moderna’.

Umberto, Gianluca e Barbara dovranno allenarsi costantemente, trovare idee originali e creative da trasformare in eccezionali opere di pasticceria e soprattutto dovranno trovare il giusto spirito di squadra per affrontare al meglio il Mondale.

Per ulteriori informazioni: https://www.federazionepasticceri.it/ https://www.facebook.com/fipfederazionepasticceria/

Ufficio stampa: Kwords | Tel. 02.45486501 – Paola Vernacchio |p.vernacchio@kwordsmilano.it |cell. 334.6766252

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu